Categoria : News

NO A ROMA CAPITALE DEL CEMENTO

Postato su 02 Gennaio 2013 da ParcoColliDoro

Approdato in Campidoglio il nuovo piano urbanistico della Giunta uscente: più di 100 milioni di metri cubi senza mercato incombono su ciò che resta del verde romano. 

mail_bombing_roma

E’ ora di rimboccarsi le maniche per difendere quello che rimane della Città di Roma, domani può essere troppo tardi: diffondiamo l’appello ad amici, parenti, conoscenti, mailing list, su siti web e blog, scriviamo e facciamo scrivere.  Facciamoci sentire, ora.

vi invitiamo a tempestare per quanto vi è possibile l’ufficio del sindaco di Roma e dei suoi assessori agli indirizzi di seguito.

INVIA ADESSO UN EMAIL DI PROTESTA IN 3 PICCOLE MOSSE !!!

1): Seleziona i sottoelencati indirizzi e copiali in memoria (tasto CTRL e C),  apri il tuo programma di posta preferito e incollali nel campo del destinatario  (tasto CTRL e V)

ld.gabinetto@comune.roma.it; marco.corsini@comune.roma.it;assessorato.ambiente@comune.roma.it; dino.gasperini@comune.roma.it;ld.ambiente@comune.roma.it;segreteriacapodigabinetto@comune.roma.it; sovrintendenza@comune.roma.it;XIcommissione-cons@regione.lazio.it; segreteria.presidente@provincia.roma.it; info@nicolazingaretti.it; presidente@regione.lazio.it; rbuonasorte@regione.lazio.it; pietrodipaolo@regione.lazio.it
lmalcotti@regione.lazio.it; salviamoilpaesaggio.roma.prov@gmail.com;parcocollidoro@gmail.com

 

2): Scrivere nell’oggetto della email :  NO A ROMA CAPITALE DEL CEMENTO  e nel corpo del messaggio copia e incolla il seguente testo e inserisci alla fine la tua firma o il tuo nome e cognome:

Egregio Sig. Sindaco, abbiamo appreso con grande preoccupazione che, grazie ad un pacchetto di 64 delibere in via di approvazione, stanno per abbattersi su Roma e in special modo sull’Agro Romano, più di 100 milioni di metri cubi di cemento (fonte Legambiente). Una simile colata porterà conseguenze inimmaginabili sull’ambiente e sul tessuto sociale della città di Roma.

In un territorio di 129 mila ettari di cui 55 mila già urbanizzati, si farebbero perdere alla collettività oltre 2 mila ettari di suolo, oggi agricolo, per costruire almeno 66 mila nuovi appartamenti.

Le chiediamo di astenersi dal sostenere e avallare questo scempio non motivabile da altro che dal profitto e dalla speculazione. A Roma non serve questa nuova colata di cemento, Lei può spendere il suo ruolo per promuovere invece una riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, a partire da quello di proprietà pubblica, adeguandolo alle attuali normative per la sicurezza e per l’efficienza energetica. Così facendo, si metterebbe in moto un volano di crescita economica ma più ancora civile, operando perché Roma rimanga fra le capitali più straordinarie del pianeta, un gioiello che tutto il mondo ci invidia.

Idealmente, quindi, partecipo al presidio dei cittadini che silenziosamente siedono nell’Aula Giulio Cesare ogni volta che si riunisce l’assemblea pubblica in Campidoglio, li riconoscerà certamente dal foglietto appuntato sul petto con su scritto NO A ROMA CAPITALE DEL CEMENTO.

FIRMATO

 

3): Ultimo passo: clicca sul tasto invia email, e…. vedrai che ti sentirai meglio

 

 

 

 leggi l’articolo di approfondimento sul sito salviamoilpaesaggio.it

 

 

 

Scrivi un commento

Comitato Colli D'oro


Contatore alberi abbattuti


tempo trascorso dell'inizio dei tagli:

La pagina Facebook del Comitato

Pagine Facebook sul tema

Monitored by eVuln.com