Archive | parco colli d’oro

Cronologia fotografica

Posted on 24 Maggio 2015 by ParcoColliDoro

Ecco la cronaca fotografica che mostra le immagini del parco PRIMA del taglio dei 48 alberi (settembre 2012), e quella dove si inizia il taglio (ottobre 2012).

prima del taglioinizio taglio

Comments (0)

Festa dell’Albero 2014

Posted on 24 Novembre 2014 by ParcoColliDoro

Si è svolta sabato 22 novembre la Festa dell’albero 2014 al Parco Colli D’oro Labaro
Il Comitato Parco Colli D’oro  insieme a  Legambiente Parco di Veio hanno dato un abbraccio agli alberi del Parco per ricordare quelli  abbattuti
inutilmente e per riaprire la  ferita dell’eco mostro del palazzetto Volley Lazio di cui ancora è ignoto il destino.
Hanno preso parte anche alcuni ciclisti di “Pedalando Uniti” e “Bike4city” venuti in bici dalla Magliana, dal Torrino e da Cinecittà per l’occasione.

La festa è stata un occasione per discutere anche delle sorti del parco.

Perché nessun albero venga mai più abbattutto per far posto alle speculazioni del cemento;
Perché venga revocata la concessione alla Società e riconvertita l’area in un progetto sociale;
Per chiedere la sistemazione del Parco Colli d’oro.
Per dare il benvenuto a un nuovo nato del 2014 piantando un albero.

 

Comments (0)

TG Lazio del 29/09/2012, edizione delle 19.30 – Servizio Parco Labaro Colli D’oro

Posted on 30 Settembre 2012 by ParcoColliDoro

Ennesimo servizio della RAI sul Parco di Labaro Colli D’oro ma, nonostante le denunce della TV, gli articoli sui giornali, le pagine sui blogger, nonostante siano state raccolte oltre 3.000 firme, nonostante il Parco risulti essere il più votato di Roma tra i “Loghi del Cuore” nella statistica 2012 del FAI, i nostri politici continuano, con l’arroganza e la prepotenza che li contradistingue, a far finta di nulla
… nonostante continuano a cadere molte delle loro teste per fatti di corruzione e reati vari.

 

 

 

Comments (3)

Requiem per il Parco di Labaro

Posted on 21 Settembre 2012 by ParcoColliDoro

…mentre l’assessore all’Ambiente del Comune di Roma
MARCO VISCONTI
comunicava alle agenzie di stampa che la Giunta Capitolina
aveva approvato, su sua proposta,
il Regolamento del verde, un vero e proprio “piano regolatore” del
patrimonio naturale cittadino che tutela le aree verdi pubbliche
e private precisando che:

“Nelle aree di cantiere viene prescritta la salvaguardia delle
alberature, con il divieto di scavare in prossimità degli alberi”

nel parco di Labaro si girava quest’altro film:

Comments (1)

Corriere della Sera: Labaro, ruspe nel parco: Rivolta contro il nuovo centro sportivo

Posted on 20 Settembre 2012 by ParcoColliDoro

Dal Corriere della Sera.it del 12 settembre

Comitato di quartiere vuol fermare il progetto del nuovo palazzetto della Volley Lazio. Palestre e piscine nel cuore del verde pubblico. Rinviato l’abbattimento di alberi secolari

Battaglia per il verde
di Veronica Altimari

ROMA – Strutture per lo sport o spazi verdi? Il dilemma divide un quartiere: i residenti di Labaro tornano a protestare contro la costruzione del palazzetto sportivo della S.S. Volley Lazio, all’interno della storica pineta del Parco Colli d’Oro: una struttura da 1100 posti a sedere, parcheggi, 3 palestre, 2 piscine e un campo volley con tribuna e relativi uffici. In tutto nell’unica area verde che dà respiro a quella colata di cemento che dagli anni ’70 ha investito la zona nella periferia Nord di Roma…

…continua a leggere nel sito Corriere della Sera.it

Comments (0)

Qui c’è qualcosa che non torna!

Posted on 20 Settembre 2012 by ParcoColliDoro

Cose dell’altro mondo accadono a Roma, sentite questa favola:

C’era una volta una pineta di 9 ettari,  che il Comune di Roma ricevette in convenzione urbanistica in data 18/12/1977 con destinazione “VERDE PUBBLICO”, vale a dire: “te la lascio, ma tu non devi edificarci”.
Il parco non edificabile venne così assegnato definitivamente nel 1996 al Servizio Giardini per la sua manutenzione e cura.

Nel 2006 (precisamente con Determinazione Dirigenziale nr. 2994 del 20/09/2006) il Dipartimento IV Promozione Sportiva e Impianti Sportivi decise di emanare un avviso pubblico per far realizzare e dare in concessione comunale un Palazzetto Polivalente (basket/pallavolo/pallamano/scherma e pugilato) con una tribuna di 1500 posti proprio, udite udite: nel Parco di Colli D’oro Pos. 2944

Ma, come è possibile indire una gara, un avviso pubblico dando in concessione una superfice che non è edificabile?

Ecco allora che con una Conferenza dei Servizi del 14 dicembre 2007  il Comune decide di approvare il progetto definitivo di un impianto sportivo all’interno del Piano di Lottizzazione di Colli d’Oro in concessione alla SS Lazio Pallavolo.

APPROVARE IL PROGETTO DELLA SS LAZIO PALLAVOLO SU UN’AREA NON EDIFICABILE ?
SIGNORI MA SIAMO MATTI?
E’ UN’AREA  A “VERDE PUBBLICO” ,  NO SI PUO’ !

Ecco allora la furbata, con una letterina datata 12 dicembre 2007   (più di un’anno dopo l’avviso pubblico) il Dipartimento IX Politiche di Attuazione degli Strumenti Urbanistici, consegna l’area del Parco di Colli D’oro
al Dipartimento XX IV Sviluppo Impiantistica Sportiva dicendogli: ti consegno Colli d’Oro per costruirci dentro il Palazzetto, …ah dimenticavo….  poi provvedi tu alla modifica della destinazione da “Verde Pubblico” a “Verde Sportivo”.

SIGNORI MA CAPITE BENE COSA HANNO FATTO?
Hanno messo un’anno prima al bando un’area che non poteva essere edificata, e approvano addirittura il progetto di edificazione prima che la zona sia edificabile, perchè  con questa lettera viene espressamente provato che alla data del 12 dicembre 2007  il Parco di Colli d’Oro SICURAMENTE era ancora “Verde Pubblico” cioè non edificabile!

E come se mettessi in vendita  una cosa che ancora non ho, “…tanto poi provvedo io”

…da Procura della Repubblica, non trovate?

 

 

Comments (0)

Livia, l’aquila, le galline bianche, il bosco e Zeus: analogie tra passato e presente

Posted on 20 Settembre 2012 by ParcoColliDoro

Livia Drusilla era la moglie del primo imperatore romano, Augusto, che sposò in seconde nozze, e madre del futuro imperatore Tiberio: fu sicuramente una delle donne più importanti e potenti della storia antica, per la sua influenza nelle decisioni del marito. Plinio ci parla della villa perché qui si sarebbe svolto un prodigio, Mentre Livia passeggiava nel giardino della sua villa a Prima Porta, un’aquila fece cadere nel grembo della donna una gallina bianca con in becco un rametto di alloro. Sotto consiglio degli indovini, Livia allevò delle galline bianche (da qui il nome della strada di via delle Galline Bianche)  e fece creare un bosco sacro di allori, consacrati agli imperatori
Quando finì il tempo dei Cesari, si narra che Zeus , re degli Dei, per vendicarsi  fece cadere un fulmine che uccise tutte le galline e distrusse tutto il boschetto.

Ed ecco le analogie che si intravedono:

  • L’aquila = La Lazio
  • Galline bianche = via delle Galline Bianche
  • il bosco di Livia = Il Parco di Colli d’Oro
  • Zeus che scaglia il fulmine che distrugge il Bosco = Alemanno che distrugge il Parco Colli d’Oro

 

Comments (0)

Comitato Colli D'oro


Contatore alberi abbattuti


tempo trascorso dell'inizio dei tagli:

La pagina Facebook del Comitato

Pagine Facebook sul tema

Monitored by eVuln.com