Archive | News

Riaperto il presidio per informare i cittadini sul ricorso al TAR

Posted on 28 Gennaio 2013 by ParcoColliDoro

26gennaioSono stati molti i cittadini che si sono fermati al presidio riaperto sabato 26 davanti al cantiere per chiedere informazioni sulla situazione del loro Parco.

L’interesse, come era da immaginarsi,  è sempre alto anche perché, ricordiamo, sono stati oltre 4.000 i cittadini che hanno firmato la loro contrarietà alla costruzione di un mega parcheggio, un impianto sportivo di 1300 posti, e altre strutture proprio all’interno del loro parco.

Sono stati distribuiti volantini, informato tutti i passanti che si sono fermati ai banchetti sull’attuale situazione, vale a dire che:  il ricorso è stato presentato già il 6 dicembre scorso e sabato sono stati notificati ulteriori motivi aggiuntivi al Comune di Roma, alla Regione Lazio, al Ministero dei Beni culturali e alla scoietà Lazio Pallavolo.

In questo ultimo passaggio è stato richiesto al TAR ufficialmente la sospensiva dei lavori in corso.

26 1

Si è anche continuato la raccolta dei fondi per contribuire alle spese legali per tale ricorso, che ricordiamo è possibile contribuire online collegandosi a questo link

 

Comments (0)

NO A ROMA CAPITALE DEL CEMENTO

Posted on 02 Gennaio 2013 by ParcoColliDoro

Approdato in Campidoglio il nuovo piano urbanistico della Giunta uscente: più di 100 milioni di metri cubi senza mercato incombono su ciò che resta del verde romano. 

mail_bombing_roma

E’ ora di rimboccarsi le maniche per difendere quello che rimane della Città di Roma, domani può essere troppo tardi: diffondiamo l’appello ad amici, parenti, conoscenti, mailing list, su siti web e blog, scriviamo e facciamo scrivere.  Facciamoci sentire, ora.

vi invitiamo a tempestare per quanto vi è possibile l’ufficio del sindaco di Roma e dei suoi assessori agli indirizzi di seguito.

INVIA ADESSO UN EMAIL DI PROTESTA IN 3 PICCOLE MOSSE !!!

1): Seleziona i sottoelencati indirizzi e copiali in memoria (tasto CTRL e C),  apri il tuo programma di posta preferito e incollali nel campo del destinatario  (tasto CTRL e V)

ld.gabinetto@comune.roma.it; marco.corsini@comune.roma.it;assessorato.ambiente@comune.roma.it; dino.gasperini@comune.roma.it;ld.ambiente@comune.roma.it;segreteriacapodigabinetto@comune.roma.it; sovrintendenza@comune.roma.it;XIcommissione-cons@regione.lazio.it; segreteria.presidente@provincia.roma.it; info@nicolazingaretti.it; presidente@regione.lazio.it; rbuonasorte@regione.lazio.it; pietrodipaolo@regione.lazio.it
lmalcotti@regione.lazio.it; salviamoilpaesaggio.roma.prov@gmail.com;parcocollidoro@gmail.com

 

2): Scrivere nell’oggetto della email :  NO A ROMA CAPITALE DEL CEMENTO  e nel corpo del messaggio copia e incolla il seguente testo e inserisci alla fine la tua firma o il tuo nome e cognome:

Egregio Sig. Sindaco, abbiamo appreso con grande preoccupazione che, grazie ad un pacchetto di 64 delibere in via di approvazione, stanno per abbattersi su Roma e in special modo sull’Agro Romano, più di 100 milioni di metri cubi di cemento (fonte Legambiente). Una simile colata porterà conseguenze inimmaginabili sull’ambiente e sul tessuto sociale della città di Roma.

In un territorio di 129 mila ettari di cui 55 mila già urbanizzati, si farebbero perdere alla collettività oltre 2 mila ettari di suolo, oggi agricolo, per costruire almeno 66 mila nuovi appartamenti.

Le chiediamo di astenersi dal sostenere e avallare questo scempio non motivabile da altro che dal profitto e dalla speculazione. A Roma non serve questa nuova colata di cemento, Lei può spendere il suo ruolo per promuovere invece una riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, a partire da quello di proprietà pubblica, adeguandolo alle attuali normative per la sicurezza e per l’efficienza energetica. Così facendo, si metterebbe in moto un volano di crescita economica ma più ancora civile, operando perché Roma rimanga fra le capitali più straordinarie del pianeta, un gioiello che tutto il mondo ci invidia.

Idealmente, quindi, partecipo al presidio dei cittadini che silenziosamente siedono nell’Aula Giulio Cesare ogni volta che si riunisce l’assemblea pubblica in Campidoglio, li riconoscerà certamente dal foglietto appuntato sul petto con su scritto NO A ROMA CAPITALE DEL CEMENTO.

FIRMATO

 

3): Ultimo passo: clicca sul tasto invia email, e…. vedrai che ti sentirai meglio

 

 

 

 leggi l’articolo di approfondimento sul sito salviamoilpaesaggio.it

 

 

 

Comments (0)

Roma, Valle dei Casali un ecomostro a 4 stelle nella riserva naturale protetta

Posted on 02 Gennaio 2013 by ParcoColliDoro

ecomostro-Valle-dei-Casali

 

 

 

 

 

Un mega albergo con centro congressi e 400 stanze, progetto risalente al Giubileo del 2000, deturpa il paesaggio nel Parco Valle dei Casali, area vincolata dal 1997

Un trionfo di cemento nel parco. Anzi, un giubileo. La storia kafkiana del gigantesco albergo, il cui profilo già ora deturpa la Valle dei Casali, polmone verde del quartiere Bravetta e pregevole prosecuzione di Villa Doria Pamphilj, inizia infatti ai tempi dell’Anno Santo. I cittadini della zona non pensavano certo che poco tempo dopo l’istituzione dell’area protetta, avvenuta nel 1997, si sarebbero trovati alle prese con un’idea a dir poco opinabile.

(leggi l’articolo completo sul sito salviamoilpaesaggio.it)

Comments (0)

Buone Feste 2012 dal Parco di Colli D’oro

Posted on 23 Dicembre 2012 by ParcoColliDoro

Buone Feste 2012 dal Parco di Colli D’oro. A tutti coloro che hanno aiutato in qualche modo a non far distruggere il Parco.

Augurandoci che il 2013 sia un anno senza alberi tagliati e con la riconquista del nostro parco.

Comments (0)

Imprenditori indagati per mazzette e finanziamenti sui Punti Verde

Posted on 09 Dicembre 2012 by ParcoColliDoro

Dopo gli arresti eseguiti a Spinaceto sui punti verdi di Roma, le indagini su mazzette che alcuni iprenditori di Roma avrebbero pagate per ottenere in concessione aree urbane e finanziamenti per circa 10 milioni di euro si allargano a macchia d’olio.
Diversi risultano essere gli indagati .

Comments (0)

MERCATINO DI NATALE DOMENICA 16 DICEMBRE

Posted on 09 Dicembre 2012 by ParcoColliDoro

Siete invitati tutti !!

a Labaro di fronte alla fontana

in via Monti della Valchetta

Non mancate all’appuntamento

VI ASPETTOIAMO !!!

 

Comments (0)

IL LUOGO DEL CUORE PIU’ VOTATO DI ROMA

Posted on 02 Dicembre 2012 by ParcoColliDoro

Si è conclusa il 30 novembre la votazione dei “Luoghi Del Cuore”  per il censimento 2012.

 L’iniziativa, organizzata dal F.A.I. e realizzata sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, ha chiesto ai cittadini di segnalare i luoghi italiani che hanno a cuore e che vorrebbero vedere tutelati e protetti per le generazioni future.

Il FAI accoglie le segnalazioni che ricevute e se ne fa portavoce sollecitando le Istituzioni locali e nazionali competenti affinché mettano a disposizione le forze necessarie per salvaguardare i Beni segnalati, sostenendo le azioni di tutela e valorizzazione promosse sul Territorio, coinvolgendo i media ecc…

Al momento sono disponibili le graduatorie delle votazioni pervenute online, dove il nostro Parco risulta essere:

IL LUOGO DEL CUORE PIU’ VOTATO DI ROMA

IL PARCO URBANO PIU’ VOTATO D’ITALIA

Un ringraziamento a tutti coloro che ci hanno votati!

 

Comments (0)

AIUTACI A FINANZIARE IL RICORSO AL TAR

Posted on 09 Novembre 2012 by ParcoColliDoro

BISOGNA FERMARLI !!!
POSSIAMO ANCORA FARCELA!!

Giorni fa, alcuni cittadini del quartiere che sono venuti a conoscenza di questo scempio a settembre appena cioè sono iniziare i lavori all’interno del parco ed appena hanno visto tagliare i primi alberi proprio sotto le loro finestre, si sono rivolti al V.A.S. di Roma, associazione O.N.L.U.S., per rendersi conto di cosa effettivamente stesse accadendo all’interno del Parco, ed hanno subito avviato un ricorso TAR per chiedere l’annullamento degli atti che hanno consentito tutto questo scempio e che risulterebbero viziati da diverse irregolarità.
Questi cittadini del nostro quartiere ci hanno chiesto di aiutarli a sostenere le spese legali che stanno affrontando, cosa che abbiamo deciso convintamente di fare, ed è per questo che abbiamo avviato una raccolta di fondi.
Perchè crediamo che sia giusto che a farsi carico e partecipe a queste spese sia la comunità di Labaro che ha espresso la loro contrarietà alla costruzione del Palazzetto nel loro parco, attestato dalle oltre 4.000 firme consegnate al sindaco Alemanno.


Visto le difficoltà che stiamo riscontrando (tra piogge, impegni lavorativi, ecc.) per la raccolta dei fondi per poter sostenere le spese legali del ricorso al TAR, e per venire incontro agli amici che vogliono comunque partecipare con una loro anche piccola e simbolica partecipazione economica, d’intesa con gli amici del Comitato di Labaro -Salviamo il Parco Colli D’oro abbiamo chiesto proprio oggi aiuto al servizio BuonaCausa.org, gestito senza scopo di lucro dall’associazione Treeware. Tramite questo servizio, e con la transazione sicura PayPal è possibile fare una donazione a questa causa direttamente da casa.
Tutte le donazioni verranno registrate e tracciate tramite il servizio e il sito BuonaCausa.org
Il ricorso intanto va avanti… per ora massima riserva.

PER EFFETTUARE UNA DONAZIONE CLICCA QUI


oppure segnala la tua adesione e sostegno economico a :
comitatodeicittadinidilabaro@yahoo.it

NON ASPETTARE CONTATTA SUBITO IL COMITATO “SALVIAMO IL PARCO COLLI D’ORO”
POSSIAMO ANCORA FARCELA!!

Aiutaci ad evitare che anche il nostro Parco diventi un ennesimo “Punto Verde Qualità” e vada ad arricchire la lunga lista degli scandali del verde pubblico di Roma:

Punto Verde Qualità dell’Olgiata

Olgiata. L’inchiesta di “Cinque Giorni” riparte grazie alla segnalazione di un lettore del municipio XX
Un Punto Verde Qualità incompiuto e degradato

Punto Verde Qualità Bufalotta

Un progetto di 75.000 metri quadri, di cui è stato ultimato solo il primo stralcio di lavori
Ombre anche sul Pvq della Bufalotta

Casal Brunori, cemento in arrivo: cittadini perplessi

Parco Feronia

I lavori del Kolbe sono stati affidati alla Edil House 80, società legata alla vicenda “Luoghi del tempo”

Pietralata, il miraggio del Punto Verde Qualità

A circa 17 mesi dall’inizio dei lavori il cantiere è sospeso, l’area è degradata e preda di sbandati

Punto Verde Parco di Spinaceto

il comune è stato costretto ad inviare le carte alla Procura di Roma per le evidenti illegalità

 

 

 

 

 

Comments (0)

UN CONDOMINIO ASSEDIATO DALLE RUSPE

Posted on 30 Ottobre 2012 by ParcoColliDoro

Incredibile ma vero! UN CONDOMINIO ASSEDIATO DALLE RUSPE E SOTTERRATO DALLA TERRA.
Queste foto scattate il 23 ottobre alle 15,00 ci sono state inviate da un condomino di via Trasaghis, 5 che, dal proprio balcone ha visto una ruspa del cantiere che stava tranquillamente sbancanto e scaricando nel giardino del suo condominio la terra dei lavori del cantiere, che come potete vedere dalle immagini usa come confine il muretto di proprietà dei condomini di via Trasaghis. Immediatamente sceso ha scattato queste serie di foto che vi mostriamo e che dimostrano come da un giorno all’altro gli abitanti di Via Trasaghis si sono visti nascere davanti al loro perimetro un muro di terra alto tre metri che ha in pratica oscurato la loro vista.

Comments (0)

ALEMANNO E LE EMAIL ISTITUZIONALI

Posted on 20 Ottobre 2012 by ParcoColliDoro

I politici e internet – un binomio imperfetto

Oggi i politici si sentono sempre più emarginati nel non saper o voler usare internet come mezzo di comunicazione.
Siamo in europa tra i paesi più arretrati da questo punto di vista.

Per cercare di mascherare questa loro ignoranza  i politici fanno a gara, specie nell’imminenza di nuove elezioni,  ad aprirsi blog, pagine su facebook, su twitter e a pubblicizzare la loro email facendo credere di  “essere vicino ai cittadini e alle loro esigenze”.

Comunque, il ricorso ad internet della quasi totalità dei politici italiani come mezzo di comunicazione di massa è tutta una farsa, come tante altre bufale che raccondano pur di strappare qualche voto a gente poco informata, che ci abbocca come i pesci rossi nella boccia.

Tante fandonie, come quelle raccontate dall’ ex ministro Brunetta che credeva di informatizzare la pubblica  amministrazione mettendo in rete un paio di siti fasulli (usano internet solo come spot pubblicitari) un giochino sul gradiente del cittadino con 3 smail e facendo una circolare a tutti i ministeri imponendoli di usare la PEC la posta certificata e l’informatizzazione on line delle pratiche.

PURA DEMAGOGIA. Per fare queste cose ci vogliono finanziamenti bisogna organizzare dei corsi di informatizzazione, specie della dirigenza che si rifiuta di autoapprendere. acquistare apparecchiature, creare sistemi di rete efficienti, non basta fare una circolare che impone e basta.

La PEC non è mai decollata se non in alcune realtà. ad esempio nel comune della capitale d’Italia “Roma Capitale” esiste 1 solo indirizzo di posta certificata questo: anagraferoma@postacertificata.gov.it
e da 2 anni serve per richiedere on line SOLO due tipi di certificati anagrafici: nascita e matrimonio, E BASTA.
Nel comune della capitale 1 sola PEC per 2 soli certificati.

Stesso discorso per le email istituzionali e non, nonostante la pubblicità sul sito e sui manifesti di email per connettere i cittadini con le amministrazioni, la partecipazione, la trasparenza e baggianate del genere provate ad inviare una email a qualcuno di questi signori.

 

Sono MESI che inviamo email ai consiglieri del XX municipio, al presidente, al Sindaco, al gabinetto del Sindaco, agli assessori, ai consiglieri ai capi gruppo di tutti i partiti politici di maggioranza, opposizione e misti…. ebbene ce ne fosse stato UNO, dico UNO che avesse risposto anche con una di quelle email di risposta automatica del tipo “la ringraziomo di averci scritto, sarete ricontattati al più presto”, NULLA !!! RISPETTO PER I CITTADINI ZERO SPACCATO.

Eppure queste email erano semplici e innoque richieste di informazioni non lettere minatorie o offensive e abbiamo inserito nelle email tutti gli estremi di riconoscimento.

Ad esempio, a nome del Comitato dei cittadini di Labaro sono 3 settimane che inviamo al Sindaco di Roma una richiesta per poter presentare le 3.200 firme raccolte, ma non riceviamo nessuna risposta, nemmeno dalla segreteria o dall’ufficio di gabinetto.

NULLA DI NULLA

VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA
VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA
VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA

Comments (0)

Comitato Colli D'oro


Contatore alberi abbattuti


tempo trascorso dell'inizio dei tagli:

La pagina Facebook del Comitato

Pagine Facebook sul tema

Monitored by eVuln.com