Categoria : News

UFFICIO COMPETENTE : RUP DEL PROGETTO

Postato su 19 settembre 2012 da ParcoColliDoro

Guardando il cartellone di cantiere il nostro sguardo si è fermato sulla seconda riga quella appena dopo Comune di ROMA XX Municipio dove è riportato l’Ufficio del Comune Competente del progetto e leggiamo :  RUP DEL PROGETTO PROF. GIORGIO D’ARPINO.

…Giorgio D’Arpino…….Giorgio D’Arpino

ma dove abbiamo letto questo nome? ci siamo ricordati di aver letto quest’articolo del 31.07.2009 sul sito http://www.lalaziosiamonoi.it/

Dopo tante peripezie e difficoltà il Presidente Giorgio D’Arpino è felice di comunicare l’ulteriore passo avanti verso la costruzione del nuovo impianto biancoceleste. Oggi 27 luglio è stata firmata la convenzione con l’ Acea che era l’ultimo ostacolo per la chiusura della Conferenza di servizi con il Comune di Roma.

Il Sindaco di Roma, Alemanno, ha assicurato al nostro Presidente che seguirà personalmente la pratica della Lazio Pallavolo che ha subito fin’ora molti ritardi. Anche l’Assessore allo Sport, Cochi, ha confermato la sua disponibilità affinché la S.S. Lazio Pallavolo giochi nel Palazzetto di sua proprietà nella stagione 2010/11. A settembre p.v. è prevista l’apertura del cantiere. Il Presidente Giorgio d’Arpino risponde così alla richiesta della Federazione Italiana Pallavolo per la disponibilità del Palazzetto biancoceleste per i prossimi Campionati del Mondo previsti per settembre 2010 e spera che siano terminati i lacci e laccioli della burocrazia romana.

ecco chi era il PROF. Giorgio D’Arpino che appariva come RUP sul Cartellone, vale a dire come Responsabile Unico del Procedimento !!

è il Presidente della Sez. Lazio Pallavolo e vicepresidente della Polisportiva.

e noi che pensavamo che il RUP  fosse un Dirigente del comune di Roma esperto in Lavori pubblici, un ingegnere o un architetto,  invece …. è il Presidente della Sez. Lazio Pallavolo?

ma, malgrado i nostri sforsi, non  siamo riusciti a trovare questa qualifica di Prof.  il D’Arpino  in che materia fosse da attribuire,   in educazione fisica?

Forse ci sbagliamo noi in merito alla qualifica di RUP?

allora siamo andati a cercare dal punto di vista giuridico. nella normativa vigente sui contratti pubblici, quale fosse la figura del RUP  ed abbiamo trovato sul sito Diritto e Legge questo esauriente articolo della dott.ssa Diana Argenio avvocato del Foro di Bologna ed esperta in diritto amministrativo, con particolare riferimento al diritto dell’ambiente che abbiamo trovato molto interessante che vi consiglio vivamente di leggere

 Il responsabile unico del procedimento nel codice dei contratti pubblici

e di cui vi riportiamo un breve stralcio in merito ai Requisiti professionali e tecnici richiesti:

 

3.2. (Requisiti professionali e tecnici e non delegabilità delle competenze).

Gli specifici requisiti di professionalità richiesti al RUP sono delineati dall’art. 10, commi 5°, 6° e 7° D.Lgs. 163/2006.

In termini generalissimi, l’art. 10, comma 5° pretende che il designando RUP sia in possesso di “titolo di studio e competenza adeguati ai compiti per cui è nominato”, che, nel più specifico caso di appalti aventi ad oggetto lavori e servizi attinenti l’ingegneria e l’architettura, sia “un tecnico” e comunque che, ove si tratti di un’amministrazione pubblica in senso stretto, sia “un dipendente di ruolo”.

 

 

…quando si dice : …le stranezze della vita

 

 

Scrivi un commento

Comitato Colli D'oro


Contatore alberi abbattuti


tempo trascorso dell'inizio dei tagli:

La pagina Facebook del Comitato

Pagine Facebook sul tema

Monitored by eVuln.com